chic

Galateo dello sposo

In chiesa

All’ingresso della sposa in chiesa, lo sposo dovrà essere già al suo posto insieme ai suoi testimoni, sul lato destro dell’altare. I testimoni della sposa saranno invece sulla sinistra. Alla fine della cerimonia lo sposo darà la destra alla sposa.

sposo

 

L’abito

L’abito dello sposo, non certo meno importante di quello della sposa, dovrà essere scelto almeno quattro mesi prima. L’abito dovrà avere uno stile unico, nuovo e ricercato. Se scelto sapientemente esso risalterà la personalità dello sposo. In passato, il bon ton forniva troppe restrizioni, mentre oggi si tende ad essere più tolleranti. Non potrà mancare il fiore all’occhiello, che dovrà essere  indossato anche dai padri, dai fratelli e dai testimoni di entrambe gli sposi. Ecco le tre possibilità più in voga:

Il completo classico
Tre pezzi in colore scuro blu, nero o grigio. Se la cerimonia è in estate, la scelta potrà ricadere anche sul bianco. I tessuti ideali saranno: lana, fresco-lana, seta o lino. La cravatta dovrà essere lunga e di seta, preferibilmente in tinta unita, con motivi minimi o in gessato. I pantaloni dovranno essere dritti e dovranno coprire le scarpe fino all’inizio del tacco.

Il tight
E’ indicato per le cerimonie celebrate al mattino o nel primo pomeriggio. Dopo le 18, dovrà essere rigorosamente abbottonato. Se lo sposo indossa un tight, il galateo suggerisce di farlo indossare anche al padre, ai testimoni e ai fratelli. Invece della classica cravatta,  andrà indossato il plastron.

La pochette serve per impreziosire qualsiasi tipo d’abito (da collocare in modo che esca circa 7 mm dal taschino della giacca). continua a leggere…

Wedding Style – Un matrimonio Chic

Fai diventare il tuo matrimonio il più chic con i colori, evita la banalità con un tocco di originalità

di Elena Ortega – foto Giulio Erbi – Design Elena Ortega

wedding style

Per creare un allestimento davvero chic basta poco. Partiamo dai colori. I colori sono gradevoli alla vista e regalano energia all’ambiente che ci circonda. Inoltre la forza comunicativa di un colore può generare stati d’animo, motivare la psiche, fare effetto sulle emozioni e addirittura generare sentimenti.

Ci sono tante idee per rendere un matrimonio unico. In poche mosse puoi trovare una scelta cromatica per dare una svolta definitiva e importante al Tema delle tue nozze .

Trova la tua pallette di colori, gioca, mescola con audacia i colori, lasciati guidare dai tuoi gusti, dal tuo colore preferito, dal tuo istinto, metti in risalto la tua personalità. Osa e stupisci gli invitati. continua a leggere…

Informazione

Servizio fotografico Vintage per il tuo matrimonio

Vintage, uno stile romantico e chic di grande moda

di Elena Ortega – foto Giulio Erbi

Lo stile vintage è diventata una moda, sono molte le coppie che preferiscono le fotografie vintage per il loro matrimonio, chi sceglie questo stile sono solitamente coppie creative, di gusto raffinato e amanti del retrò.

Si può definire una fotografia stile vintage come una immagine vissuta, sbiadita dal tempo, con effetto vignettatura tipo polaroid, una foto tramontata negli anni che suscita in tutti noi forti sensazioni facendoci rivivere emozioni di altri tempi.

Per realizzare delle fotografie vintage è necessario scegliere una location adeguata ad esempio : ville stile liberty, palladiane, zone boscose o vecchie fabbriche dove poter creare dei giochi di luce, e controluce con bagliore solari a fin che il risultato sia il più ottimale possibile.

L’abbigliamento deve essere curato nei minimi particolari è importante trovare quello giusto, non è un compito difficile perché la moda attuale sta richiamando questo stile nelle nuove collezioni, se invece si vuole un abito puramente vintage è anche di moda chiedere alla propria madre l’abito con il quale si è sposata.

Ci sono diverse tecniche che il fotografo può utilizzare per realizzare delle foto vintage, una di queste è di eseguire il servizio fotografico in formato digitale per poi in post produzione dare un trattamento agli scatti come: desaturazione dei colori, saturazione dei toni, intervenire sulla gamma tonale e aggiungere granulosità, insomma per ottenere i risultati desiderati si dovrà utilizzare programmi specifici per creare questo tipo di fotografie.

Esiste un altra tecnica più naturale per creare fotografie vintage, utilizzando delle macchine fotografiche anni ’70, ’80, ’90 a rullino con obiettivi di 35 mm che grazie alla luminosità producono una foto saturata e con le caratteristiche desiderate. Un forte svantaggio pero, è che la qualità della fotografia è scarsa e più si ingrandisce l’immagine meno nitida è la resa.

In conclusione, parlate con il vostro fotografo e chiarite le vostre idee, lui saprà consigliarvi per avere dei risultati ottimali.



Informazione